POSTO AUTO IN CONDOMINIO? CI SONO NOVITÀ!!!

La Corte di Cassazione ha stabilito che anche il proprietario del solo posto auto scoperto, e non di un box o un appartamento, va considerato un condòmino a tutti gli effetti e, pertanto, non potrà essere escluso dall’uso e dal godimento dei beni comuni.

Il medesimo dovrà quindi provvedere al pagamento delle relative spese condominiali.

Il problema era sorto perchè i Condomini ritenevano che i proprietari dei posti auto scoperti fossero solo titolari di una servitù su una parte comune; quindi non godevano di altri diritti sulle altre parti comuni.

Invece, i proprietari dei posti auto scoperti sostenevano che gli immobili di loro proprietà, sarebbero dovuti essere considerati appartenenti al complesso condominiale.

La Corte di Cassazione ha dato ragione a questi ultimi, dopo aver verificato che dalla consulenza redatta dal perito del Tribunale si era evidenziato che all’interno del complesso condominiale vi erano presenti posti auto di proprietà di persone che abitavano al di fuori del perimetro condominiali, collegati al cancello da una strada di proprietà del condominio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *